Clerici Coperture srl - Via Casale, 15 - Lurate Caccivio Tel: +39 031 494859
Sidera 77 srl - Via G. Merzario, 18 - 22100 Como info@sidera77.net

Bonifica del materiale


Incapsulamento - sovracopertura - rimozione


Incapsulamento: consiste nell'aspersione, su tutte le facce, di un materiale che non permette alle fibre di amianto di separarsi dalla matrice. Si ferma la dispersione in ambiente e la conseguente disponibilità del materiale ad essere respirato ed inalato. Nel tempo si dovrà fare manutenzione all'incapsulante. Non è una bonifica definitiva e prevede la nomina della figura responsabile della gestione del manufatto. Non riteniamo che sia economicamente conveniente questo tipo di bonifica.

Confinamento: consiste nel rivestire e segregare il materiale contenente amianto sotto, dietro, sopra o dentro ad un altro manufatto che impedisca alle fibre di amianto di disperdersi. E' una tecnica che ha dei costi elevati e non risolve il problema. Lo nasconde posticipandolo. Nel momento in cui si dovesse decidere di rimuovere il materiale contenente amianto si dovrebbe rimuovere anche la sovracopertura aggiungendo altri costi. Non la si ritiene conveniente.

Rimozione: è sicuramente l'attività di bonifica che risolve il problema. Come recita un proverbio "Via il dente, via il dolore". I costi della bonifica per rimozione non sono elevati, ma ovviamene si deve tener conto anche dei costi della posa del nuovo manufatto in sostituzione di quello rimosso. Un esempio potrebbe essere la rimozione delle lastre di copertura, rimuovendo le lastre in cemento-amianto si dovranno posare altri elementi per ripristinare il manto di copertura. La bonifica per rimozione è, a nostro avviso, la bonifica migliore.

 

A sinistra: gli imballaggi delle lastre rimosse -  A destra: un esempio di confinamento per sovracopertura